CHIEDI CONSIGLIO A NOI

    IDEALE PER

    Mare

    Km di spiagge bianche e mare limpido intervallate da scogliera bassa e insenature incredibili

    Divertimento

    Il tacco del salento dove puoi trascorrere giornate ristoratrici al sole e serate di grande divertimento nei numerosi locali

    Famiglia

    Unica nel suo genere zone di mare accessibili e facilmente raggiungibili anche a piedi con mare basso il meglio per i bambini

    Prima di iniziare sarebbe opportuno conoscere la nostra tradizione culinaria

    Pochi, semplici e genuini i piatti brindisini, frutto di un equilibrio tra ricette contadine e marinare. L’antica e rinomata cucina tipica è stata ottimamente tramandata negli anni ed oggi è facile gustarla in molti ristoranti della città.
    In provincia, oltre alle osterie ed ai locali tipici, per la ristorazione sono rinomate le masserie, dove la bontà dei cibi tradizionali è accompagnata dai luoghi suggestivi.

    Per antica tradizione le tavolate festive iniziano con squisiti frutti di mare freschi

    Mentre i pranzi di origine contadina propongono i deliziosi antipasti di ortaggi freschi e/o sott’olio: pomodori secchi, melanzane e peperoni grigliati, carciofini e anche lampascioni (muscari), che può anche comprendere portate di cozze e di pesce appositamente preparato.
    Il piatto forte della cucina brindisina è senza dubbio il primo. La pasta fresca, rigorosamente fatta a mano con farina di grano duro, assume le forme più svariate, con la caratteristica di trattenere il condimento: dalle rinomate orecchiette ai maccheroni, dagli strascinati alle fettuccine lisce o arricciate. Il condimento tipico a base di pesce è il sugo di cernia o con le vongole veraci, in alternativa sono ottimi i sughi a base di carne o le tipiche cime di rape e cavoli con le acciughe.

    Numerose le ricette tipiche che usano il grano: in insalata, a timballo con carne macinata e mozzarella, o come ripieno nelle melanzane al forno. Fanno parte dei primi piatti anche le parmigiane di melanzane e di carciofi. Ottima e rinomata riso patate e cozze, piatto che ricorre in tutta la Puglia.

    I secondi piatti più tipici sono quelli a base di pesce, di cui il mare lungo la costa è molto ricco. Si potranno assaporare quindi grigliate di pesce fresco: cernia e dentice arrosto, seppie e totani ripieni, zuppa di pesce e il famoso polpo alla pignata e l’immancabile frittura di gamberi e calamaretti. Anche le cozze sono protagoniste nelle cucine tipiche dove vengono preparate in svariati modi: dalla mpepata alle cozze racanate.
    In alternativa i piatti di terra a base di carne, come le brasciole, involtini di carne di cavallo con un ripieno di pecorino, capperi e prezzemolo.

    Le verdure ed i legumi, invece,  hanno un posto d’onore nella cucina salentina in quanto frutti di questo territorio. Il loro consumo è molto diffuso, Fagioli, lenticchie, ceci, piselli, cicerchie oltre che le tipicissime fave nette (fave sgusciate e cotte fino a diventare una purea) vengono tradizionalmente cotti al fuoco nella pignata (tipica pentola di terracotta) e conditi con olio extra vergine di oliva e cipolla, accompagnati magari dalle tipiche friselle (pane tostato e biscottato). Le verdure selvatiche di campagna stufate, le rape, le cicorie (catalogna) e i senapi ne fanno di solito l’accostamento migliore.

    Come Primi Piatti sicuramente da assaggiare sono i “ciciri e tria” o “massa” di San Giuseppe (tipica pasta tipo tagliolini preparata nel periodo di festeggiamento del santo cotta con cavoletti e ceci e condita con chiodo di garofano e altra pasta fritta in olio d’oliva); le orecchiette e maccheroni col sugo di carne di cavallo o con le rape, o ancora un’altra pasta tipica sono le sagne ‘ncannulate, una sorta di tagliatella poco raffinata e ricurva fatta con sola farina ed acqua.

    Per quanto riguarda i Vini, il Salento è una terra molto ricca di vigneti autoctoni che si contraddistinguono per la corposità del colore e del sapore che danno al vino, in particolare vini D.O.C. del Salento.

    La migliore soluzione per scoprire e gustare i vini del Salento è sicuramente quella di visitare le aziende e Cantine Vinicole.

     

    PERCORSO ALLA SCOPERTA DEI SAPORI :

    Arrivo a Brindisi da aeroporto e/o stazione e ritiro auto noleggio proposta da Salentoxp

    Sara proposta una delle masserie della provincia di Brindisi dove ci sara un percorso di scoperta delle antiche usanze, lavori tipici e visita guidata all’interno delle mura con scoperta delle diverse coltivazioni tipiche.

    Seconda tappa visita guidata nell’Oasi di Torre Guaceto alla scoperta di una biodiversita unica, si potranno effettuare lunghe passeggiate attraverso gli infiniti sentieri contornati da alberi di ulivi secolari e visitare spiagge con sabbia finissima.

    Terza tappa  visita guidata alla rinomata città di Ostuni, meglio conosciuta come “la città bianca” alla scoperta del centro storico.

    Ideato dall’associazione Solemarevento e destinato ai soli associati aderenti.